La storia delle birre Bosteels ha inizio nel 1791, quando Jean Baptiste Bosteels acquista una fattoria, dove il figlio Everest inizia a fermentare; suo fratello Jean Francois,  come risulta dagli archivi del comune di Buggenhout, è il primo birraio ufficiale. I Bosteels, attivi partecipanti della vita sociale ed economica del paese – hanno avuto ben 3 sindaci eletti – portano avanti le attività brassicole con successo, e costruiscono nel 1856 un’elegante villa, abitata poi dai discendenti fino agli anni ‘70, in prossimità del birrificio. Interessante notare che la produzione, a Buggenhout, non si è mai interrotta, attraversando sia le due guerre mondiali, sia la decimazione dei birrifici belgi, il cui numero è drasticamente diminuito nei decenni seguenti il 2° conflitto mondiale.

 

Proprio alla fine degli anni ‘70, Ivo Bosteels inizia la produzione della Pauwel Kwak, una birra ambrata di 8 gradi alcol, servita in un originale bicchiere che risale ai tempi di Napoleone: il successo è incredibile e immediato, spinto dalla qualità, dal gusto del prodotto, inconfondibilmente individuato e caratterizzato dal recipiente assolutamente originale.

La sua forma, ad ampolla con un lungo collo svasato verso l’imboccatura, permetteva di gustare la bevanda anche ai postiglioni e ai vetturini, senza che i sobbalzi del viaggio la rovesciassero.

È del 1996 un’altra creazione di famiglia: nasce al Tripel Karmeliet, 8,4 gradi alcol, brassata con i 3 differenti cereali orzo, frumento e avena, utilizzando come base una ricetta, risalente al 1679, ritrovata nella biblioteca del monastero di Dendermonde. Anche questa specialità, finemente aromatica, corposa ed eccezionalmente beverina, conquista subito il palato degli intenditori come dei neofiti, diventando una icona di stile e di gusto.

Kwak
Tripel Karmeliet
Deus
Show More
 

DEUS

Una birra frizzante e rinfrescante, ricca di sapore e aroma. Una magnifica simbiosi tra una birra e una tecnica di vinificazione. Il profumo è complesso e fruttato, caratterizzato dalle note di lievito; il retrogusto, infine, è secco.

grado alcolico:

stile:

fermentazione:

colore:

corpo:

schiuma:

11,5 %

bière brut

alta

dorato

medio

fine e cremosa

TRIPEL KARMELIET

grado alcolico:

stile:

fermentazione:

colore:

corpo:

schiuma:

8,4 %

tripel

alta

dorato

medio/piemo 

bianca e persistente

La Tripel Karmeliet è una birra prodotta secondo una ricetta dei monaci carmelitani di Dendermonde che risale a più di trecento anni fa.
La peculiarità è l’utilizzo di una miscela di ben tre malti (avena, frumento ed orzo), che le conferiscono un gusto particolarmente fruttato e piacevole.

KWAK

grado alcolico:

stile:

fermentazione:

colore:

corpo:

schiuma:

8,4 %

belgian ale

alta

ambrato

medio-pieno

fine e compatta

Una birra dal colore ambrato e dalla schiuma fine e persistente. All’olfatto le note speziate e maltate la rendono particolarmente invitante.

Un perfetto equilibrio tra il dolce del malto caramellato e l'amaro finale.